Quadro europeo delle qualifiche

Tutti i certificati di nuova emissione in Europa dovrebbero recare un riferimento ad uno degli otto livelli di qualifica del Quadro europeo delle qualifiche (EQF). Questo riferimento è pensato per aiutare i discenti e i datori di lavoro a posizionare una qualifica (straniera) nei sistemi di istruzione europei propri e di altri.

La scelta della giusta qualifica fondata sul riferimento EQF

 

In questo modo l'EQF, i corrispondenti quadri nazionali e settoriali delle qualifiche e la descrizione delle qualifiche in termini di risultati di apprendimento, danno supporto ai discenti nella scelta delle qualifiche per la loro educazione individuale e percorsi di formazione o di carriera al fine di prendere un diploma che sia il prossimo passo per trovare un nuovo lavoro. Allo stesso tempo, i datori di lavoro e provider di istruzione possono in questo modo valutare una  candidatura in termini di capacità e/o di qualifiche richieste per avviare un nuovo programma o per soddisfare le esigenze di una posizione.

 

Risultati di apprendimento basati su processi di lavoro ... avvicinarsi alle aziende

 

Ma le qualifiche sono così diverse che è molto difficile confrontarle. Pertanto, il sistema EQF globale si basa sui risultati di apprendimento che descrivono una qualifica per decidere il suo livello di riferimento. Poiché il lavoro in quanto tale è più o meno lo stesso in tutta Europa, i processi di lavoro e di business servono sempre più come il principale punto di riferimento per l'assegnazione, la strutturazione e il consolidamento dei risultati di apprendimento. Ciò permette non solo una migliore comparabilità delle qualifiche, ma anche una maggiore coeranza rispetto ai bisogni delle industrie. 

EQF in poche parole:

Industry & Employers
Social Partners
Training providers

 Video source: NQAI (http://youtu.be/kQY0U179DQk)